OROLOGI OMEGA

La nascita di questo marchio risale al 1848 nel comune di La Chaux-de-Fonds, luogo in cui un giovanissimo Louis Brandt si dedicava a rifinire parti di orologi per conto di terze parti. Alla sua morte, nel 1879, i figli Louis-Paul e Cesar, rilevano l’attività. Il loro interesse nell’attività cresce fintanto che decidono di avviare una produzione propria e un controllo della qualità di tutta la manifattura, trasferendosi un anno piu tardi nella florente citta di Biel, tuttora sede ufficiale del marchio.
Fu però l’anno 1894 quello in cui avvenne la svolta, dopo anni di ricerca della precisione nasce il nuovo CALIBRO Omega da 19 linee dal quale prese nome l’azienda, il primo modello in grado di essere prodotto in serie, con una costruzione semplice ed affidabile, e proprio grazie alla produzione mediante nuovi metodi innovativi fissava un nuovo standard di qualita, rendendo la sostituzione dei pezzi molto piu semplice e senza dover apportare modifiche importanti.
La crescita dell’azienda prosegue anche durante il periodo delle due guerre mondiali, fino a raggiungere l’apice del successo con la nascita nel 1957 del piu famoso tra i modelli prodotti, lo Speedmaster, l’orologio al polso degli astronauti americani che metteranno per la prima volta nella storia dell’umanità, un piede sulla Luna e che gli varrà il soprannome di “Moonwatch”. Nello stesso anno vengono prodotti anche il Railmaster e il Seamaster 300, che insieme allo Speedmaster diventeranno ben presto delle autentiche icone.

SPEEDMASTER MOONWATCH : Questo modello a carica manuale è divenuto famoso per essere stato l’unico orologio da polso a superare i severi test effettuati dalla NASA, che necessitava di fornire agli astronauti del programma spaziale Apollo un cronografo affidabile.
I test studiati dalla NASA consistevano in una serie di prove molto dure a cui ogni orologio doveva essere sottoposto per aver il riconoscimento flight qualified by nasa for all manned space mission. Il momento più memorabile della storia dello Speedmaster è quando, dopo Neil Armstrong, Buzz Aldrin sbarca sulla Luna, portando con sé l’Omega Speedmaster in dotazione.
La missione Apollo 11 rappresenta una svolta storica, e lo Speedmaster diventa il primo orologio ad essere andato sulla Luna. Questa impresa memorabile gli vale un soprannome altrettanto memorabile: Moonwatch, l’orologio della Luna.

RAILMASTER : Nel 1957 Omega presenta il suo primo Railmaster che, come suggerisce il nome, era stato costruito per il personale delle ferrovie o per chiunque lavorasse a stretto contatto con i campi elettrici. L’orologio, protetto da una cassa interna, era in grado di resistere a campi magnetici fino a 1.000 gauss, garantendo affidabilità e precisione a chi lo indossava. La maggior parte degli orologi anti-magnetici del periodo offriva protezione fino a circa 60 gauss.
Oggi, a 60 anni di distanza, viene ripresentata la versione Railmaster 60th Anniversary con un ottimo movimento meccanico, grazie al suo calibro Master Chronometer 8806, è 15 volte più resistente rispetto al modello originale. Certificato secondo il più alto standard dall’Istituto Federale Svizzero di Metrologia (METAS) è infatti in grado di resistere a campi magnetici di 15.000 gauss. Tra le migliorie apportate è stata ottimizzata la leggibilità al buio utilizzando il SuperLuminova su indici e lancette e collocando gli indici più a fondo nel quadrante, pur rimanendo fedele al design originale del CK 2914.

SEAMASTER 300 : Nel ’57 OMEGA presentò il Seamaster 300, un orologio appositamente progettato per sub e per professionisti che lavorano sott’acqua, tanto da essere conosciuto come il signore dell’acqua. Basato su un brevetto dello svizzero Louis Alix e destinato a un pubblico di professionisti/appassionati esperti, era dotato di una robusta cassa in acciaio con fondello serrato a vite. L’impermeabilità era garantita a circa 200 metri in immersione (ma resistente anche a depressioni fino a 32.000 metri in altezza).
Una curiosità: l'orologio fu chiamato Seamaster 300 invece che 200 perché le sue performance andavano ben oltre le capacità dei dispositivi usati per i test di impermeabilità dell’epoca. Questo modello successivamente è diventato famoso perche fu indossato da James Bond durante le sue missioni speciali. Negli anni sono stati creati alcuni esemplari molto speciali in edizione limitata, le cui caratteristiche particolari celebrano 007 e la tradizione di oltre mezzo secolo di una saga di fama planetaria.
Per il ventiquattresimo film della saga, Spectre, Omega celebra il personaggio con il nuovo Omega Seamaster 300 Spectre. Questo modello è unico nel suo genere, con una cassa robusta in acciaio inossidabile e un cinturino sportivo ma al contempo elegante e versatile nero e grigio realizzato in NATO. Il movimento, è caratterizzato dal Co-Axial 8400, con una resistenza superiore ai campi magnetici di qualunque altro modello della linea Seamaster.